Skip to content

JAKESANDLUND.COM

Jakesandlund

Scarico cappa cucina normativa


Conosci la normativa per lo scarico dei fumi della cappa da cucina? Scopri come rispettare la legge con le nostre indicazioni! La norma generale di riferimento per l'evacuazione dei vapori di una cappa o un ventilatore asservito ad un apparecchio di cottura ad il tubo di scarico dela cappa della cucina può essere posizionato nell'asola tecnica. La norma UNI /08 – UNI , che riguarda i parametri corretti per la realizzazione di camini e condotti per lo scarico dei vapori della. Per la realizzazione dei camini e dei condotti per lo SCARICO DEI VAPORI DELLE CAPPE CUCINA si dovranno utilizzare esclusivamente. Scarico fumi, cappa e fori per la cucina. Ecco cosa devi sapere. L'installazione di una cucina può portare all'obbligo di praticare dei fori sulla.

Nome: scarico cappa cucina normativa
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
Licenza: Solo per uso personale (acquista più tardi!)
Dimensione del file: 47.62 Megabytes

Quale scegliere? Differenze Quando occorre acquistare una cappa per la cucina è importante fare delle considerazioni non solo sui modelli, ma in prima battuta sulle diverse tipologie presenti sul mercato. Esistono cappe aspiranti o filtranti; la differenza risiede essenzialmente nel sistema di aspirazione, come del resto viene suggerito dal nome. Lo scarico in ogni caso deve essere a norma di legge. Le cappe filtranti in commercio vengono equipaggiate con filtri metallici o con cartucce contenenti carboni attivi.

Presentano forme e design differenti. Vediamo di seguito quali sono gli aspetti da considerare. Inoltre, la compresenza di apparecchi a gas, quali caldaie e scaldabagni, anche in vani adiacenti a quello interessato, potrebbe non solo compromettere il corretto funzionamento della cappa aspirante, ma comportare seri rischi per la sicurezza.

Per prima cosa è bene constatare la presenza del marchio IMQ, a garanzia della sicurezza, che certifica la conformità del modello di cappa a quelli che sono i requisiti prescritti dalla normativa vigente.

Per prima cosa è bene constatare la presenza del marchio IMQ, a garanzia della sicurezza, che certifica la conformità del modello di cappa a quelli che sono i requisiti prescritti dalla normativa vigente. Ricordiamo che le dimensioni in larghezza della cappa devono essere uguali a quelli del piano cottura.

Il montaggio in altezza, invece, deve avere una distanza minima di 65 centimetri e massima di 90, a seconda del tipo di piano. I comuni modelli, inoltre, presentano velocità di aspirazione regolabili e, in molti casi, anche la funzione Booster per eliminare fumi e odori più velocemente.

Altro parametro da valutare la rumorosità, in genere questo livello è compreso fra tra 50 e 70 decibel. Scegliere una cappa silenziosa significa poter contare su un buon comfort acustico.

La prima comporta un investimento più impegnativo. Entrambi i modelli richiedono manutenzione periodica, al fine di salvaguardare il corretto funzionamento e per non comprometterne le prestazioni nel tempo. In linea generale non esiste una risposta univoca.

Cioè, io non ho modificato nessuna modalità di scarico; no ho fatto nessun nuovo "buco" sulla parete. Ho solamente acquistato l'appartamente e fatto manutenzione straordinaria. Il regolamento edililizio dice : 1.

Oltre alle norme dettate dalla legge 31 luglio , n. Gli scaldabagni e fornelli isolati devono essere muniti di canne indipendenti soggette alle stesse norme di cui sopra.

Per gli impianti elettrici di cucina o di riscaldamento è sufficiente che sia provveduto in modo idoneo all'aspirazione dei vapori. Grazie in anticipo a tutti. Quando è stato costruito lo scarico, cosa prevedeva il regolamento edilizio?

Il certificato di agibilità che hai a quando risale?